Come è attrezzato un furgone

Sono tantissimi gli appassionati delle competizioni che scelgono il karting come primo sport. Ciò è dovuto principalmente ai costi ridotti e alla possibilità di poter partecipare a competizioni in giro per tutta l’Italia. Ovviamente per essere competitivi non basta avere un buon go-kart, ma c’è anche bisogno di una buona messa a punta del mezzo. In alcuni casi per fare ciò bisogna avere tutti gli attrezzi a portata di mano durante le competizioni e di conseguenza diventa fondamentale possedere un’officina mobile.

A chi rivolgersi per la personalizzazione del furgone attrezzato?

Per la realizzazione dei laboratori mobili sono presenti varie aziende sia in Italia che all’estero, che mettono a disposizione del cliente una vasta gamma di accessori e strumenti da installare all’interno del furgone a seconda delle proprie necessità. Per le competizioni di karting solitamente è richiesto uno spazio in cui sistemare il go-kart al termine della gara, questo spazio viene ottenuto tramite l’installazione di due pedane rialzate che vengono aperte all’occorrenza e chiuse quando si è in pista.

Di cosa si ha bisogno all’interno di un furgone attrezzato per questa disciplina?

Sicuramente c’è l’esigenza di avere a disposizione svariati attrezzi come compressore, utensili ad aria compressa e un piccolo smonta gomme per la sostituzione dei pneumatici. Inoltre, bisogna possedere almeno un banco da lavoro sul quale eseguire riparazioni o messe a punto di componenti come carburatori ecc. Tutto ciò lo si può realizzare durante la progettazione degli interni, ottimizzando al meglio gli spazi e ottenendo un furgone officina completo in tutte le sue parti.