rivestimenti furgoni
In un precedente articolo si era già parlato di cos’è un pianale furgone e dei vantaggi che può apportare al proprio veicolo. Benefici considerevoli in termini di sicurezza di trasporto, risparmio di eventuali spese (dovute a danni del vano di carico) e comfort nello sfruttare e allestire al meglio lo spazio interno posteriore. Ma che tipi di pianale esistono e su quali puntare per i rivestimenti furgoni?

Gli aspetti da tenere in considerazione

La prima cosa a cui bisogna fare attenzione è la scelta dei materiali. L’utilizzo del giusto prodotto è indispensabile per la buona riuscita del proprio allestimento officina. Un pianale degno del proprio nome deve tenere in considerazione due parole fondamentali: la durata e la resistenza. È in virtù di questi fattori che alcuni materiali risultano più efficienti di altri.

La scelta del materiale

I pianali per furgoni in multistrato di betulla uniscono leggerezza e robustezza e svolgono un ottimale supporto per i propri carichi. Oltre a garantire un appoggio ideale per la merce,
ammortizzano gli urti. La loro superficie è rivestita da una pellicola in resina, trattata per renderla impermeabile e antiscivolo. Chi non sa rinunciare all’estetica, invece, potrà puntare alla decorazione in antracite marmorizzato nell’esclusiva decorazione Bott: una soluzione che predilige la luminosità del vano e rende l’ambiente ancora più professionale e gradevole.